ACT : Associazione dei Comuni ticinesi


In Ticino l’art. 15 della Costituzione chiama espressamente i Comuni a svolgere, con il Cantone, i  diversi compiti pubblici, mentre l’art. 16 affida loro tutti quelli che la legge non attribuisce né alla Confederazione né al Cantone. L’art. 16 garantisce l’esistenza del Comune e la sua autonomia.

Consapevoli del ruolo che i Comuni vogliono continuare ad assumere con forza e responsabilità,  l’Associazione dei Comuni e delle Regioni di montagna Ticinesi (CoReTi), fondata nel 1954 quale Lega dei Comuni Rurali e Montani, e l’Associazione dei Comuni Urbani Ticinesi (ACUTI), fondata nel 1980, hanno costituito l’Associazione dei Comuni Ticinesi (ACT).


L’ Associazione dei Comuni Ticinesi (ACT) è stata costituita il 4 ottobre 2012 su iniziativa delle preesistenti Associazioni ACUTI (Associazione dei Comuni Urbani Ticinesi) e CoReTi (Comuni e Regioni Ticinesi) i cui Comitati che già da diversi anni collaboravano su vari aspetti avevano individuato nell’unione delle proprie forze e, meglio ancora, nella creazione di una nuova entità associativa, la via da percorrere nel medio termine per assumere il ruolo di vero interlocutore del Cantone in rappresentanza dei Comuni. ACUTI e CoReTi con la costituzione dell’ACT hanno cessato la loro attività.

Gli organi dell’Associazione sono l’Assemblea dei Comuni membri, attualmente 93, il Comitato e l’ufficio di revisione. Il Comitato è composto da un Presidente, due vice presidenti e 12 membri. L’ ACT dispone di un segretariato a tempo parziale.

L’ACT è nata con un nuovo ed innovativo spirito in campo associazionistico per i Comuni ticinesi, non volendo essere “solo” l’unione di CoReTi ed ACUTI ma bensì un'Associazione aperta sin dalla sua costituzione a tutti i Comuni del Cantone.

Crediamo infatti che rimanga indispensabile l’esistenza di un’Associazione che rappresenti in modo coerente i Comuni ticinesi. Un’Associazione che ne sappia cogliere i problemi, ne promuova le istanze e funga da interlocutore politico rispetto all’Autorità cantonale.

Ricordiamo che il Comune – la cui esistenza è sancita dalla Costituzione cantonale e riconosciuta da quella federale – è l’ente istituzionale più vicino al cittadino e come tale merita una particolare attenzione da parte di noi tutti, che si tratti di una Città o di un Comune di valle.

Il fatto di contare tra i suoi 93 membri Comuni situati in regioni diverse del Cantone, con superfici, numero di abitanti, tipologia di contribuenti e forza finanziaria diversi, costituisce una sfida ed uno stimolo per l’attività dell’Associazione a fronte dei possibili e comprensibili diversi punti di vista ed aspettative dei propri membri rispetto a tematiche che li riguardano.

Per realizzare gli scopi ed assolvere i compiti indicati negli articoli 2 e 3 dello Statuto, l’Associazione è presente con propri delegati nei gremi costituiti dal Cantone (Piattaforma di dialogo Cantone-Comuni ed altre Commissioni o gruppi di lavoro misti), ma ACT lascia altresì aperte le porte per le intese necessarie con quei Comuni che non vogliono aderire all’Associazione, alfine di restare fedele al proprio scopo e ricercare l’interesse di tutti i Comuni ticinesi e delle loro cittadine e cittadini.